Orrore a Whitechapel, Victorian Horror Story romanzo nella Londra Vittoriana

Orrore a Whitechapel, Victorian Horror Story 2 , romanzo nella Londra Vittoriana

Sono passate settimane da quando Guinevere Patel è stata scaraventata nel mondo oscuro dei mostri che si nasconde nella Londra vittoriana, ma non ha intenzione di darsi per vinta.

▶︎ Ordina il LIBRO CARTACEO ▶︎ Compra l’EBOOK per Kindle

Orrore a Whitechapel, Victorian Horror Story romanzo gotico nella Londra Vittoriana

Orrore a WhitechapelPaperback: € 6,99
Ebook: € 1,99 Compra su Amazon Orrore a Whitechapel, Victorian Horror Story romanzo nella Londra Vittoriana

” I tre bambini le vennero incontro, passarono attraverso i rami penduli e le sottili foglioline, si dissolsero in riccioli di fumo per poi tornare a ricomporsi. Erano fatti di cenere, non erano soltanto in ombra. I capelli, gli abiti e la pelle, tutto di loro era fuliggine e fumo, così come lo era il terreno tutto intorno a loro, ricoperto anch’esso di quella sottile polvere scura e untuosa che caratterizzava l’East End.
Le due femmine avevano i capelli lunghi che ricadevano come alghe sulle spalle e vestiti ridotti a poco più di un sacco informe. Il maschio portava un cappello a cilindro, afflosciato su un lato e così mal ridotto che la parte superiore si era scucita e il feltro si apriva.
A ogni soffio di brezza serale la superficie dei loro corpi tremolava.
Ginny sbatté le palpebre.
«E voi cosa volete da me?» Non le venne in mente nient’altro da dire.
La femmina più grande fu la prima a rispondere. Le labbra si muovevano come se anticipassero di una frazione di secondo la voce da bambina.
«Johnny dice che i tuoi amici sono morti, miss.» 


Orrore a Whitechapel

Sono passate settimane da quando Guinevere Patel è stata scaraventata nel mondo oscuro dei mostri che si nasconde nella Londra vittoriana, ma non ha intenzione di darsi per vinta.
Lord Richmond, il demonio che la possiede e che l’ha condannata a una non-vita, è partito per chissà dove. Una sua lettera ordina agli altri due abitanti della villa di indagare sul mistero che avvolge il malfamato quartiere di Whitechapel. Un mostro senza volto è la causa della sparizione di molti abitanti e il padrone della Londra oscura non vuole altre volpi nel suo pollaio.
Huges, il muta forma, e Wright, lo studioso di arti arcane, non fanno più ritorno da Whitechapel e starà a Ginny decidere cosa fare.
Indagare da sola sull’orrore che imperversa nell’East End o fuggire?
Nuovi alleati e inaspettati nemici si metteranno sulla sua strada. Ginny dovrà mettere alla prova il proprio coraggio avere il cuore saldo.

Orrore a Whitechapel è il secondo episodio di una serie Urban Fantasy Gotica e Romantica ambientata in epoca vittoriana. La serie di 4 volumi è completa.

 

Orrore a Whitechapel: Urban Fantasy e Orrore (Victorian Horror Story Vol. 2)


Segui il progetto su Horror.AltroEvo.com.

 

Recensioni su Orrore a Whitechapel

i mondi fantastici – Alessio Del Debbio

Finalmente, in “Victorian Horror Story“, abbiamo una protagonista simpatica, curiosa ma non stupida, determinata ma non ingenua, a tratti anche pasticciona, che suscita simpatia anche nei lettori maschi.

▶︎ Ordina il LIBRO CARTACEO ▶︎ Compra l’EBOOK per Kindle


Malas Spina autrice di Mostri di Londra


Mala Spina

Sognatrice di avventure e imbrattatrice di tele digitali.
Amo la letteratura fantasy e d’azione, il progetto Altro Evo è il mio modo per far venire fuori tutte le storie che mi ronzano in testa. Sono appassionata di grafica e illustrazione digitale.
Facebook | Google+ | Twitter | Pinterest


Potrebbe interessarti anche...

Continuando a utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi