ridere di amazon, quando facevo vignette sulle classifiche

ridere di amazon, quando facevo vignette sulle classifiche

…Adesso però non mi vengono più in mente vignette umoristiche abbastanza carine come qualche anno fa. Forse ormai tutto mi sembra normale nel Condominio Amazon o forse ci faccio meno caso.

Oggi Facebook mi ha ricordato che nel 2014 postavo più o meno regolarmente buffe vignette sulle classifiche e gli improbabili accostamenti dei miei ebook con grandi classici o bestseller del momento.

In realtà non ho fatto solo quelle e oggi mi è presa voglia di andare a rovistare nel mio HD e cercare le cose demenziali che avevo creato come gadget per i miei libri.


Tutto è iniziato pubblicando “Il Giorno del Drago” e quando, contrariamente alle aspettative, ha iniziato il suo saliscendi nella classifica di Amazon. Beh, non ero preparata a vedermi accanto a ebook più blasonati e la vicinanza con alcuni  temporanei vicini mi aveva sorpresa. Queste due prime vignette umoristiche segnarono l’arrivo del mio primo ebook che, assieme a tanta bella gente, si sentiva un po’ come il cugino di campagna appena arrivato in città.

La prima vignetta in assoluto. Il Giorno del Drago arriva nel tranquillo Condominio Amazon.
… e si fa subito riconoscere da tutti.

La trovata piacque a chi mi seguiva e così continuai a prendere un po’ in giro la classifica, finché non divenne un appuntamento periodico con Cond0minio Amazon. La personalità che andava assumendo l’ebook del Giorno del Drago era decisamente scema… Per la rubrica Le travisate de “Il Giorno del Drago”.

 

A volte andava a scontrarsi pure con amici scrittori.

Altre diventava vicino di casa di autori che mi scatenavano la stupidera (a proposito poi sono comparse anche le avventure di “Kafra il Magnifico” e “Brutta come la Morte“).

Altro Evo contro Zanna Bianca
la vignetta di natale, Altro Evo contro Philip K. Dick
Altro Evo contro Tolkien, del tutto ignaro del film di Jackson.

Più spesso era la strana composizione dei miei vicini a farmi ridere. Specie quando “Il Giorno del Drago” si trovò  circondato dalle facce dormienti di ben due volumi Shadowhunters, o quando Brutta come la morte fu attorniata da ragazze di spalle che se ne andavano.

In tutto penso di aver fatto una trentina di episodi e mica tutte fanno ridere. Ho riprovato circa un anno fa, in occasione di una promo per “Brutta come la Morte” a fare delle piccole vignette buffe ma è stato un esperimento isolato.

La domanda è: perché mai ogni tanto mi metto a ravanare nel vecchio HD?

Il problema è che poi mi riprende voglia di tornare su vecchi progetti morti e sepolti e così… No, scherzavo. Condominio Amazon è morto e sepolto per davvero!

Invece c’è quel progettino di carte da gioco che quasi quasi…

 


Condividi l’articolo se ti è piaciuto!

Mala Spina

Avida collezionista di fumetti, ama leggere e scrivere storie fantasy, horror e d'avventura. Orbita attorno al mondo della grafica e dell’illustrazione digitale. Facebook | Google+ | Twitter | Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi